Le iniezioni all’acido ialuronico sono il secondo trattamento di medicina più richiesto al mondo dopo solo il botulino. Offre una molteplicità di vantaggi e qualche svantaggio ma il bilancio complessivo è assolutamente positivo. Ogni anno diverse centinaia di migliaia di pazienti migliorano il loro aspetto con questa tecnica riportando un grado di soddisfazione pari a oltre il 94%. Si tratta quindi di un “bestseller” planetario con elevatissimo gradimento ed eccellente risultato.

Vantaggi dell’acido ialuronico

  • I trattamenti iniettabili sono rapidi, relativamente indolori e sicuri se eseguiti da un medico specializzato. Non sono invasivi, quindi richiedono tempi di inattività minimi.
  • Non hanno complicanze importanti e comunque sono sempre temporanee.
  • Si può tornare al lavoro o alle normali attività praticamente subito dopo il trattamento.
  • La sostanza impiegata (acido ialuronico) è quasi identici a quella prodotta dal nostro corpo. Ciò rende il trattamento più sicuro e comporta il riassorbimento integrale del prodotto.
  • I filler di acido ialuronico possono essere facilmente invertiti con la ialuronidasi, un enzima che scompone l’HA, se non ti piacciono i risultati.
  • Non richiede una valutazione pre operatoria come per un intervento chirurgico definitivo. Si può fare il trattamento anche in maniera più “spensierata” perché il risultato è temporaneo.
  • Il trattamento si può ripetere senza comportare rischi aumentati.

Contro

  • I risultati sono temporanei. Questa caratteristica compare anche tra i vantaggi perché il fatto che le iniezioni si riassorbano permette di fare il trattamento con una decisione meno impegnativa e il filler ha livelli di sicurezza maggiore. E’ anche un “contro2 perché il risultato gradito ottenuto con il trattamento, dopo alcuni mesi di totale stabilità, tenderà a regredire fino alla totale scomparsa. Se desideri mantenere il risultato dovrai ripetere il trattamento.
  • A volte si possono formare piccoli ematomi o ecchimosi dovute alla fuoruscita di qualche goccia di sangue a seguito dell’iniezione.
  • Essendo un trattamento con risultato temporaneo, il mantenimento del risultato comporta ogni volta una ulteriore spesa.

Chi è interessato a fare qualche trattamento con l’acido ialuronico sia per modellare le labbra, correggere la forma del naso o rimuovere le rughe del viso, è certamente interessato a conoscere quanto tempo dura il risultato ottenuto dal trattamento. Purtroppo la risposta non è univoca e bisogna scendere nei particolari perché la durata dell’acido ialuronico dipende da quale filler viene specificamente impiegato.

L’acido ialuronico è definibile come un glicosamminoglicano non solforato e privo di core proteico, dalla catena polisaccaridica non ramificata prodotta dalla condensazione di migliaia di unità disaccaridiche formate a loro volta da residui di acido glucuronico e N-acetilglucosammina, legati tra di loro, alternativamente, da legami glicosidici β1→4 e β1→3, nonché da legami a H intramolecolari, che ne stabilizzano le conformazioni. A pH fisiologico i gruppi carbossilici delle unità glucuroniche sono ionizzati, conferendo alla molecola di ialuronato elevata polarità, e di conseguenza una elevata solubilità in acqua.

Vengono creati tipi di acido ialuronico diversi con densità specifiche e con catene molecolare di diversa lunghezza. La differente costruzione del filler conferisce allo stesso una particolare finalità terapeutica e una diversa durata. I filler impiegati per modellare le labbra – data la delicatezza del modellamento da eseguire – sono meno densi, più malleabili anche in superficie ma tendono a durare meno. I filler per modellare il volume del viso come ad esempio gli zigomi, il mendo e la mandibola si infiltrano in profondità. Questi per ottenere il risultato desiderato devono essere molto densi anche se sono meno malleabili. La durata in questo caso può raggiungere anche 24 mesi.

Diamo comunque alcune indicazioni di massima per rispondere alla domanda quanto dura l’acido ialuronico:

  1. Modellamento labbra: 4 – 8 mesi
  2. Correzione piega naso labiale: 6 – 8 mesi
  3. Rinofiller: 12 – 18 mesi
  4. Aumento zigomi: 12 – 18 mesi
  5. Aumento mandibola: 12 – 24 mesi
  6. Aumento mento: 12 – 24 mesi

La durata del filler dipende anche dal metabolismo del paziente. Il filler viene riassorbito naturalmente dal corpo in un tempo legato anche alla velocità del metabolismo. In linea di massima l’iniezione all’acido ialuronico su pazienti anziani ha una maggiore durata.

 

 

Gli inestetismi del naso si correggono con l’intervento di rinoplastica. Si tratta di una procedura chirurgia invasiva che modella gli elementi anatomici del naso attraverso incisioni all’interno delle narici. La rinoplastica prevede il modellamento dell’osso e delle cartilagini e conseguentemente richiede diverse settimane per completare la guarigione.

In alcuni casi è possibile rifare il naso con la tecnica del rinofiller. Si tratta di iniettare acido ialuronico per nascondere i difetti del naso (gibbo) e modificare la forma dello stesso. Si ottiene quindi un naso della forma gradevole ma aumentando la dimensione generale della piramide nasale.

A chi è consigliato il rinofiller?

Il modellamento non chirurgico del naso attraverso le infiltrazioni di acido ialuronico non è consigliato per qualunque tipo d’inestetismo nasale. Certamente non è consigliabile quando il difetto da correggere è l’eccessiva dimensione del naso visto che il rinofiller aumenta ulteriormente la stessa.

Il rinofiller secondo la nostra casistica è consigliabile ai pazienti che presentano uno o più dei seguenti inestetismi nasali:

  • gibbo nasale lieve o moderato
  • punta cadente
  • piccola simmetria nasale
  • piccoli fattori da correggere dopo la rinoplastica chirurgica

Va inoltre chiarito che il risultato del rinofiller è necessariamente temporaneo dato che il filler all’acido ialuronico tende a riassorbirsi con il passare del tempo. Gli specifici filler per questa finalità sono abbastanza densi e hanno una durata che può estendersi fino a 24 mesi. In alcuni casi il rinofiller è un primo passo verso la successiva correzione chirurgica.

Come si esegue il trattamento?

Il rinofiller è classificato come trattamento mini invasivo perché non prevede incisioni e non ha un periodo di convalescenza. Il rinofiller prevede semplicemente una serie di iniezioni con lo speciale filler all’acido ialuronico per modellare il naso. Di solito è ben tollerato e quindi non richiede l’uso di anestetico. I filler più moderni – come quelli usati alla Clinica Pallaoro – contengono una piccolissima quantità d’anestetico e quindi rendono il trattamento indolore o quasi.

Il trattamento ha una durata non superiore a 30 minuti. Durante questo periodo di tempo il chirurgo procede all’o studio della morfologia della piramide nasale e progetto la modificazione attravenso le iniezioni. Una volta concluso la infiltrazione, il paziente può tornare alla normale routine. Un minimo gonfiore è possibile anche se di solito non lo si scorge da quanto è limitato. Non si avverte dolore post trattamento e non c’è un periodo di convalescenza.

Quale è il costo delle infiltrazioni di acido ialuronico alle labbra?

Costo filler acido ialuronico labbraLe infiltrazioni di acido ialuronico sono il secondo trattamento di medicina estetica più richiesto al mondo, dopo il botulino. Le infiltrazioni di questo filler sono indicate per modellare le labbra, aumentare il loro volume e correggere eventuali asimmetrie. Vengono scelte anche per dare volume agli zigomi e mento. Possono correggere anche la piega naso labiale e le rughe superficiali del viso.

La caratteristica del filler in questione è quello di essere biocompatibile (non ha bisogno di un test allergico prima di procedere con l’infiltrazione), permanente (il risultato permane per un determinato periodo di tempo) e riassorbibile (dopo alcuni mesi viene riassorbito completamente).

Alcuni filler all’acido ialuronico durano 3 / 4 mesi, altri 6/8 mesi e altri ancora 18/24 mesi. La differenza tra questi è data dalla diversa densità del dispositivo medico. Quelli più liquidi – che sono datti all’iniezione superficiale – tendono a riassorbirsi più velocemente. Quelli invece più densi – usati per dare volume in profondità – durano di più e tendenzialmente sono più costosi.

Il costo e la durata

Quando si parla di costo del filler all’acido ialuronico alle labbra, è opportuno tenere in considerazione la durata attesa del risultato. Questo trattamento ha una durata e infatti frequentemente viene ripetuto per conservare il risultato desiderato. In pratica se un filler costa 300 euro e dura 4 mesi e l’altro costa 600 euro e dura 12 mesi, il secondo risulta essere il 30% più economico.

Esistono poi differenze legate alle marche dei filler. Quelle più famose e blasonate hanno costi maggiori mentre quelle meno conosciute (e potenzialmente di minore qualità) possono avere prezzi sensibilmente più bassi. Il trattamento in sé non presenta rischi rilevanti ma se il prodotto impiegato non è di buona qualità, può comportare complicanze e reazioni non desiderabili.

Il costo dell’acido ialuronico alle labbra dipende infine dalla quantità di prodotto necessario ad ottener il risultato desiderato. Di solito si utilizza una o due fiale ma in alcuni casi che richiedono la correzione anche delle rughe periorali e magari anche le pieghe naso labiali, si possono usare 3 o 4 fiale.

 

foto prima dopo

La procedura di otoplastica è scelta dai pazienti che presentano inestetismi ai padiglioni auricolari. In particolare questo intervento è eseguito per correggere l’eccessiva sporgenza delle orecchie. Continue reading “Quanto costa la prodecura di otoplastica” »

Il rinofiller è una delle più recenti procedure di medicina estetica che impiega il filler all’acido ialuronico per modellare il profilo del naso. E’ una moderna tecnica che consente di migliorare temporaneamente il profilo del naso senza eseguire interventi chirurgici invasivi. Il rinofiller però può essere eseguito solo per correggere alcuni tipi di inestetismi del naso. Continue reading “Rinofiller con acido ialuronico” »

Il viso può presentarsi in maniera eccessivamente rotondeggiante quando un eccesso adiposo è accumulato sulle guance, mandibola e sottomento. Il viso troppo tondo ha un’aspetto poco elegante e può causare nel paziente un disagio psicologico. Continue reading “Quando fare la liposuzione al viso?” »